logo Neomedia
logo della sezione email

Caselle E-mail > Servizi > AntiVirus

In questa pagina viene descritto il servizio di AntiVirus delle caselle PowerMail.

Ecco l'indice dei contenuti:

  1. A cosa serve
  2. Come funziona
  3. Confronto con i normali programmi antivirus
  4. Sicurezza al 100%?

Per ulteriori dubbi potete contattarci direttamente.

1. A cosa serve

Innanzitutto precisiamo che qui useremo il termine "virus" in senso generico, intendendo con questo anche altri tipi di pericoli informatici: trojan, dialer, phishing, etc...

La posta elettronica è diventata oggigiorno il principale mezzo attraverso cui si diffondono i virus informatici. Oltre al fastidio di ricevere e-mail indesiderate, spesso i virus comportano anche danni molto gravi, come la perdita di file, se non addirittura il blocco completo del computer.

I virus informatici rappresentano ormai una significativa voce di costo per le aziende, sia direttamente per la perdita di dati importanti, sia indirettamente a causa del tempo perso a ripristinare i danni causati.

Per rimediare a questo problema, le PowerMail offrono un innovativo servizio che protegge le caselle dai virus direttamente sul server. In questo modo tutta la posta in arrivo verrà sempre controllata dall'antivirus, indipendentemente dal computer con cui l'utente la leggerà.

2. Come funziona

Il sistema intercetta i messaggi di posta elettronica contenenti dei virus non appena questi giungono sui nostri server. Il messaggio originale viene quindi sostituito da un messaggio di avviso che descrive il problema con un chiaro testo in Italiano. Sia l'oggetto che il mittente del messaggio di avviso riportano tra parentesi quadre i rispettivi campi della e-mail originale.

Di default, il messaggio originale infetto viene allegato alla e-mail di notifica. Raccomandiamo ovviamente di maneggiare questo allegato con estrema cura, perchè c'è il rischio di rimanere infetti o di cadere in qualche trappola.

Di default, il messaggio di notifica viene spostato nella cartella "Virus" della propria casella di posta sul server. In questo modo il messaggio non verrà scaricato sul proprio computer quando si legge la posta con un normale client POP3 (ad esempio l'Outlook Express). Nella stragrande maggioranza dei casi infatti non si tratta di messaggi inviati volontariamente dal mittente ed il loro contenuto è quindi solitamente del tutto inutile.

Di dafault, i messaggi casella "Virus" verranno automaticamente cancellati dopo 7 giorni di permanenza. In tal modo si evita che col tempo si esaurisca il proprio spazio e-mail sul server, lasciando però qualche giorno di tempo per verificare il contenuto della email nel caso si sospetti che in realtà il messaggio non fosse un vero virus.

Gli utenti PowerMail (ma non quelli Free) possono modificare tutte queste opzioni tramite una apposita pagina all'interno del Pannello di controllo.

Precisiamo infine che il servizio si applica solo alle caselle e-mail che risiedono sui nostri server. Non funziona quindi sulle e-mail di redirezione su dominio, a meno che la casella finale di destinazione non risieda a sua volta su uno dei nostri server.

3. Confronto con i normali programmi antivirus

Il servizio di antivirus sul server di posta offre una serie di vantaggi e svantaggi rispetto ai normali programmi antivirus da installare sul proprio computer.

Tra i principali vantaggi menzioniamo:

Per quanto riguarda invece gli svantaggi, occorre ricordare che l'antivirus sul server di posta protegge solo dai contagi attraverso la posta elettronica, ma non può sostituire del tutto i normali programmi antivirus, come spiegato nel prossimo paragrafo.

4. Sicurezza al 100%?

Nessun antivirus è sicuro al 100%, quindi nemmeno quello adottato dai nostri server e-mail!

I motivi fondamentali sono i seguenti:

Consigliamo quindi di installare comunque sul proprio computer un programma di antivirus, sia come ulteriore protezione (due antivirus sono sempre meglio di uno), sia come protezione dalle infezioni attraverso mezzi che non siano la posta elettronica.

Sito conforme agli standard W3C XHTML CSS